Il Consorzio

Il Consorzio nasce nel 1965 con delibera n.323 nella seduta consiliare straordinaria del 29 Dicembre. Costituito per riunire in un unico organismo gli allora 9 Consorzi esistenti dotati ognuno di Presidente, CDA e Assemblee, per una migliore funzionalità e snellimento burocratico. Dalle 9 strade consorziate del 1965, oggi, il Consorzio, amministra 47 strade vicinali di pubblico transito per un totale di circa 100 KM. L’attuale Amministrazione, auspica di consorziare entro il 2009 tutte le strade rimaste fuori dal Consorzio, per regolarizzare la situazione della viabilità rurale nel Comune di Grosseto permettendo così ai frontisti-proprietari di ottemperare alle normative vigenti. Lo scopo del Consorzio è quello di provvedere, con il contributo dell’Amministrazione Comunale (50%) alla ricostruzione, sistemazione e manutenzione delle strade vicinali soggette a pubblico transito inserite in esso ed alle loro eventuali pertinenze. La novità assoluta è la convenzione stipulata con un Servizio Tecnico il quale garantisce con la propria consulenza il controllo della rete stradale consortile ed il supporto tecnico per la gestione delle problematiche di manutenzione ordinaria e straordinaria che di volta in volta si presentano. Il Servizio Tecnico quando necessario, fornisce pareri a seguito degli accertamenti effettuati, nonché tutti quei consigli e suggerimenti che sono utili per un più razionale svolgimento dell’attività del Consorzio. Nello specifico, il suo operato consiste nel redigere relazioni sullo stato della viabilità consortile, corredate da opportuna documentazione fotografica, da un quadro programmatico degli interventi di manutenzione da realizzare sulle reti viarie.

Sono denominate “Vicinali” tutte le strade che non sono state iscritte nelle categorie delle strade Statali, Regionali, Provinciali e Comunali. Le strade Vicinali possono, a loro volta, essere di uso pubblico o non soggette al pubblico transito. Per poter considerare assoggettata ad uso pubblico, una strada privata è necessario che la stessa sia oggettivamente idonea all’attuazione di un pubblico interesse consistente nella necessità di uso per le esigenze della circolazione o per raggiungere edifici di interesse collettivo (chiese, edifici pubblici).

L’art.14 della L.12 febbraio 1958, n.126, prevede per le strade vicinali ad uso pubblico la costituzione obbligatoria dei consorzi per la manutenzione, sistemazione e ricostruzione delle strade vicinali ad uso pubblico, anche se rientranti nei comprensori di bonifica e dettagliata dall’art.2 d.lgt. n.1446/1918.
In base alla L.1 settembre 1918, n.1446 il Comune è tenuto a partecipare a queste spese in misura variabile da un quinto alla metà dell’importo secondo l’importanza della strada ed è rappresentato nei consorzi con voto proporzionale nella misura del concorso. Il contributo erogato dal Comune al CoStraVi è pari al 50% dell’intero ammontare, cioè il massimo previsto dalla vigente normativa.


I VANTAGGI DI ADERIRE AL COSTRAVI:
• La possibilità di avere un servizio tecnico che provvede al controllo della strada;
• Assolvere all’obbligo di cui all’art. 14 della Legge n. 126 del 12/2/1958, usufruendo dell’organismo già costituito del CoStraVi;
• Tutela civile e penale sugli obblighi della sopra citata Legge;
• Accesso al massimo del contributo erogato dal Comune di Grosseto in base alla L. 1/09/1918 n. 1446.


COME ADERIRE AL COSTRAVI:

La richiesta di ammissione al Consorzio viene presentata compilando un apposito modulo fornito dalla Segreteria, nel quale gli utenti dichiarano la propria volontà di adesione, accettando lo Statuto.
Alla suddetta richiesta dovrà seguire la sottoelencata documentazione accessoria:
• Elenco completo delle anagrafiche degli utenti della strada, individuati secondo quanto stabilito dall’art. 7 dello Statuto del Consorzio;
• Tabella millesimale per la ripartizione delle spese consortili, redatta e firmata da un tecnico abilitato, con relativo verbale di approvazione da parte degli utenti secondo le regole stabilite dallo Statuto del Consorzio;
• Indicazione del Rappresentante di Strada.
Una volta depositata la domanda, verrà indetta una Assemblea di Strada nella quale verranno controllati i dati forniti dagli utenti e deliberata l’adesione al Consorzio.
Conclusa l’Assemblea, il relativo verbale insieme alla domanda di adesione, verrà portato in Consiglio di Amministrazione per la definitiva ratifica.

08/11/2018
Elenco operatori economici fiduciari anno 2019
Disponibile nella sezione "bandi e gare" la modulistica per la richiesta dell'iscrizione nell'elenco.... leggi tutto
25/01/2018
Elenco operatori economici fiduciari anno 2018
Disponibile la delibera CDA n. 49 del 15-12-2017 relativa all'approvazione dell'elenco degli.... leggi tutto

LEGGI TUTTE LE NEWS

Questo sito utilizza cookie di navigazione per funzionare correttamente e per analizzare il traffico. Per la completa funzionalità del sito acconsenti alla condivisione dei dati di utilizzo con i fornitori di contenuti incorporati nel sito.

Accetto   Rifiuto   Informativa Privacy